Home Notizie Articoli Appia Antica, ok dal Mibact per l’acquisto del Sepolcro di Sant’Urbano

Appia Antica, ok dal Mibact per l’acquisto del Sepolcro di Sant’Urbano

SHARE

Appia Antica, ok dal Mibact per l’acquisto del Sepolcro di Sant’Urbano

Due giorni fa era stato messo in vendita il Sepolcro di Sant’Urbano, il monumento di appartenenza privata che si trova all’interno del parco dell’Appia Antica a Roma. La contesa che da anni andava avanti tra i proprietari e la Soprintendenza

Lo aveva acquistato nel 1981 dal cardinal Lugali, l’avvocato Gianfranco Anzalone, ed è proprio sua moglie, Marisa Antonietta Gigantino, a metterlo in vendita, per l’alto valore

patrimoniale ad un pubblico acquirente. Come da suo stesso auspicio ha infatti presentato una proposta all’amministrazione capitolina attendendo esito.

A rispondervi è oggi Rita Paris, storica dell’arte nonché direttrice del parco dell’Appia Antica: “È giusto e naturale – ha spiegato – che quello straordinario sito archeologico torni alla pubblica amministrazione”.

Il Ministro dei Beni Culturali (Mibact) Dario Franceschini ha così incaricato Paris di procedere alla trattativa privata (a cui parteciperanno a vario titolo oltre al Mibact e la

Soprintendenza, il Tesoro e il Demanio), dando il via libera all’acquisto per inglobare così

il monumento secondo una libera e pubblica fruizione. Trattativa non semplice dato il

passato di abusivismo edilizio e deturpazioni varie subite che comporteranno un elevato costo per lo Stato, anche se al momento si tace sul prezzo di vendita.

Appia Antica, ok dal Mibact per acquisto del Sepolcro Sant'Urbano

Èliveromatv la Tv dei ROMANI