Mezza maratona per la pace, Malagò ” Non ci sono distinzioni sociali e religiose, tocchiamo tutti i luoghi sacri della città “

SHARE

Mezza maratona per la pace, Malagò ” Non ci sono distinzioni sociali e religiose, tocchiamo tutti i luoghi sacri della città “

No alla violenza, no al razzismo, no alla discriminazione. Questi i messaggi della Rome Half Marathon Via Pacis, la prima mezza maratona multireligiosa che si terra’ a Roma il prossimo 17 settembre. 21,097 km per la pace, l’inclusione e la solidarieta’.
Roma Capitale e il Pontificio Consiglio della Cultura, dicastero della Santa Sede, hanno stabilito un accordo per dare vita congiuntamente all’evento, con lo scopo di promuovere la conoscenza della ricchezza culturale e religiosa della citta’ e favorire l’integrazione tra le diverse comunita’ religiose presenti sul territorio.
L’iniziativa e’ stata presentata in Campidoglio alla presenza della sindaca di Roma, Virginia Raggi, di monsignor Melchor Sanchez de Toca, del presidente Fidal, Alfio Giomi, dell’assessore allo Sport di Roma, Daniele Frongia, del presidente del Coni, Giovanni Malago’, del presidente del Cip, Luca Pancalli, e di Mario Pescante, membro del Cio.
La prima edizione si svolgera’ domenica 17 settembre con partenza alle ore 9 da piazza San Pietro per poi toccare lungo il percorso: la Sinagoga, la Grande Moschea, la Chiesa Ortodossa e la Chiesa Valdese.
L’intento e’ quello di unire nel percorso di 21 km i piu’ importanti luoghi di culto della citta’ con le bellezze architettoniche e archeologiche.
“La prima mezza maratona multireligiosa per la pace- ha dichiarato Raggi- e’ un’iniziativa di cui siamo particolarmente orgogliosi e felici, perche’ ci aiuta a favorire il dialogo e l’integrazione. Roma c’e’ e lavora per la pace”.


Mezza maratona per la pace, Malagò
logo_èliveromatv
Èliveromatv la TV dei ROMANI