Home Notizie Articoli Roma, ‘furgoni’ contro Bolkestein: bloccato il GRA; presidio a Montecitorio 

Roma, ‘furgoni’ contro Bolkestein: bloccato il GRA; presidio a Montecitorio 

SHARE

Roma, ‘furgoni’ contro Bolkestein: bloccato il GRA; presidio a Montecitorio

“Con trecento furgoni stamattina stiamo rallentando il traffico a Roma per ribadire al Governo che gli ambulanti devono essere fuori dalla direttiva Bolkestein come avviene

anche negli altri paesi europei”. Lo spiega Angelo Pavoncello, vicepresidente dell’Associazione nazionale ambulanti (Ana).

“Oggi sono in programma manifestazioni in varie città e oltre 1500 furgoni ‘mobilitati’ in tutta Italia – aggiunge Pavoncello – a Roma abbiamo un presidio davanti Montecitorio.

Siamo in attesa di una convocazione del Governo – conclude – per tranquillizzare il settore”.

Che cos’è la direttiva Bolkestein?

E’ un regolamento dell’Unione Europea entrata in vigore nel 2006 con il governo Prodi, chiamata così per il nome del commissario europeo che se ne curò (2006/123/CE), recepita nell’ordinamento italiano nel 2010.

Si basa sulla libera circolazione di beni all’interno di tutti gli Stati membri dell’UE. In particolare fa riferimento a una sentenza della Corte di Giustizia Europea che deliberava così: “Se un bene è prodotto e commerciato legalmente in uno stato europeo, gli altri stati

membri non possono limitarne la circolazione bensì presupporre la sua conformità. Si tratta in parole povere di un principio di mutua fiducia, che ha permesso di eliminare in un colpo solo molte minute differenze di regolamentazioni che limitavano i progressi del

mercato interno. La direttiva Bolkestein intende utilizzare un simile principio nel settore dei servizi”. (Fonte: Wikipedia)

Le proteste però vertono solo su un articolo, il 12, che rimanda all’obbligo di messa al bando delle concessioni in scadenza di spazi pubblici e beni demaniali, gara che il decreto Milleproroghe a fatto slittare al 2018.

La richiesta degli ambulanti è che il governo riprenda in esame la direttiva per escludere totalmente la loro categoria “dall’obbligo di messa al bando delle concessioni pubbliche”.

Èliveromatv la Tv dei ROMANI