Home Notizie Cronaca Roma, violenza sessuale: vigile urbano condannato a 3 anni e mezzo

Roma, violenza sessuale: vigile urbano condannato a 3 anni e mezzo

SHARE

Roma, violenza sessuale: vigile urbano condannato a 3 anni e mezzo

E’ stato condannato a tre anni e mezzo di reclusione Angelo Zuppante, 55 anni, già

agente nel primo gruppo della Polizia Municipale di Roma, quello del Centro storico, accusato dalla Procura di violenza sessuale e stalking ai danni di una collega. La sentenza e’ stata emessa dai giudici della prima sezione penale del tribunale al termine di una

breve camera di consiglio. Stando alla denuncia della donna (un caso di whistleblowing, ndr.), che chiese il trasferimento ad altra sede per evitare le attenzioni non gradite, l’imputato, in diverse circostanze e

approfittando dell’assenza di testimoni, avrebbe tenuto un comportamento persecutorio e minaccioso con molestie avvenute anche all’interno dell’ufficio. Circostanze non vere, secondo i difensori, per i quali Zuppante andava assolto per non aver commesso il fatto.

Nel processo si era costituito parte civile il Campidoglio. L’ex vigile urbano, per questa

vicenda, venne arrestato dai carabinieri nel dicembre del 2015 in tribunale dove si era presentato per discutere il ricorso presentato contro il suo trasferimento che era stato disposto all’epoca dal suo Comando.

Roma, violenza sessuale: vigile urbano condannato a 3 anni mezzo

Èliveromatv la Tv di ROMA