Home Notizie Articoli Una strada a Rita Levi Montalcini, appello alla Raggi per “riconoscimento”

Una strada a Rita Levi Montalcini, appello alla Raggi per “riconoscimento”

SHARE

Una strada a Rita Levi Montalcini, appello alla Raggi per “riconoscimento”

Una strada per Rita Levi Montalcini, la scienziata deceduta il 30 dicembre 2012 nella sua casa romana.

Nata a Torino il 22 aprile 1909, vinse nel 1986 il Premio Nobel per la medicina grazie alla scoperta del fattore di crescita neuronale (NGF). È stata la prima donna a essere

ammessa alla Pontificia Accademia delle Scienze. Nel 2001 fu nominata senatrice a vita dall’allora Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi per i suoi meriti sociali e scientifici.

A distanza di 5 anni la nipote Piera, a lungo collaboratrice della zia e presidente dell’Associazione Levi-Montalcini, lancia un appello alla sindaca Virginia Raggi

“affinché la città di Roma dove la zia Rita ha vissuto e lavorato fino alla fine della sua vita possa tributarle il giusto riconoscimento con l’intitolazione di una strada della Capitale”.

Appello analogo rivolto anche alla sindaca della sua città natale, Torino, Chiara Appendino.

“Il mio sogno – aggiunge Piera Levi-Montalcini – è che si possa individuare una strada o una piazza da intitolare a tutti e tre i fratelli Levi-Montalcini, Gino, architetto, Paola,

pittrice e Rita. Mi auguro che ciò possa avvenire tra il 21 e il 22 aprile prossimo venturo, date di nascita di Papà e delle Zie”.

Una strada a Rita Levi Montalcini, appello alla Raggi

logo art sequestro droga

Èliveromatv la Tv di ROMA